Traffico da referral in google analytics: significato e definizioni

4 gennaio 2019 | SOLUZIONI WORDPRESS

GOOGLE ANALYTICS, PERCHE’ E’ IMPORTANTE?

Google Analytics è uno strumento molto semplice che serve a monitorare gli accessi al tuo sito web.
Se utilizzato nel modo giusto ti consente di ricevere informazioni importantissime riguardo al comportamento che gli utenti tengono quando entrano nel tuo sito.
E’ possibile infatti seguire i percorsi più utilizzati, capire quali sono gli argomenti più interessanti e di conseguenza operare nella giusta direzione al momento di realizzare nuovi contenuti. Oppure addirittura rimuovere contenuti che aumentano la frequenza di rimbalzo del sito (Scopri come installare Google Analytics nel tuo sito WordPress).

Il Rapporto di Acquisizione in Google Analytics

Uno degli strumenti più importanti di Google Analytics è il Rapporto di Acquisizione, questo fornisce infatti l’origine da cui deriva l’accesso al sito web. Seguendo il percorso ‘Acquisizione/Panoramica‘ si possono subito notare diverse voci, queste sono i canali principali da cui è stato effettuato l’accesso al proprio sito web. I canali di accesso possibili sono diversi:

  • Accesso Diretto
  • Social
  • Ricerca a pagamento
  • Ricerca organica
  • Referral

sono i principali. Se invece si segue il percorso: ‘Acquisizione/Tutto il traffico/Referral‘ si vede l’elenco delle pagine che hanno indirizzato al proprio sito con le varie metriche come numero utenti, nuovi utenti, sessioni ed altre ancora. Oggi ci soffermiamo proprio sul canale Referral e sul suo significato.

Cos’è un Referral?

Referral, nel suo significato più ampio, descrive l’azione di indirizzamento di qualcuno verso una fonte che può fornire maggiori informazioni o un servizio che si sta cercando. Nel web il Referral può essere naturale, in seguito ad un lavoro ben eseguito, oppure a pagamento, tramite link sponsorizzati e/o banner che indirizzano al sito web dell’inserzionista.

Il sito web di origine del traffico viene definito Referrer. Tramite Google Analytics noi possiamo conoscere varie info relative al referrer, come ad esempio il suo URL, ora e data in cui è avvenuto il click ed altro ancora. Tra i Referrer elencati in Analytics troveremo siti web, social networks (nel caso che qualche conoscente condivida un tuo post) ma anche Google stesso. Infatti Google può indirizzare al tuo sito non solo tramite Ricerca Organica o a Pagamento, ma anche tramite altri canali come post di gruppi, inserzioni o pagine di siti collegati a Google.

In definitiva, analizzando i dati di Google Anaytics avremo una visione di insieme ed allo stesso tempo dettagliata, di tutti gli accessi al nostro sito web, che avvengono tramite il canale Referral, e questo ci consente di valutare se le iniziative intraprese in uno o più canali hanno avuto successo oppure no, o se eventualmente programmare una campagna di link building oppure di Advertising.

Referral Marketing

La dinamica Referral è talmente importante, che è stato coniato il termine di Referral Marketing per intendere quel ramo del Digital Marketing che studia proprio l’impatto dei Referrer sui Referral tramite l’utente intermedio. L’efficacia di questo canale di marketing è molto alta perchè sfrutta la fiducia esistente tra consumatore/utente e Referrer che di solito è un conoscente o un’azienda di cui ci si fida. Il “consiglio” del Referrer, infatti, supera tutte le barriere naturali che il consumatore costruisce al momento di ricevere un messaggio pubblicitario.

Come aumentare la quota referral

Diretta conseguenza di quanto detto prima è che per un sito web è fondamentale aumentare la quota Referral perchè si tratta di visite da parte di utenti/consumatori già in parte predisposti a ricevere informazioni sulla tua attività. Il modo migliore per aumentare il traffico da Referral è sicuramente quello del Passaparola. Lavorare bene ed in modo professionale, aumenta nel tempo il numero di Referrer. Questo tipo di interazioni sono quelle più durature. Ma ci sono tanti altri modi per ottenere backlinks:

  • Tramite pagamento a siti specializzati. Sicuramente questo metodo è più veloce ed aumenta più rapidamente la considerazione dei motori di ricerca verso il tuo sito, migliorando la SEO. Bisogna però trovare siti con contenuti di qualità per evitare l’effetto contrario.
  • Tramite la realizzazione di Campagne Advertising. D’altra parte, però, l’effetto svanisce rapidamente quando si interrompe la campagna stessa pur aumentando la visibilità del sito stesso. (Ti interessa realizzare una Campagna con Google ADS?)
  • Tramite l’impostazione di un programma editoriale ben strutturato sui social network, fidelizzando sempre più followers e portandoli, con argomenti originali ed interessanti, alla condivisione dei tuoi contenuti. (Se hai bisogno di un Social Manager contattaci!)

IN CONCLUSIONE

Google Anaytics consente di monitorare tantissimi parametri relativi al traffico del tuo sito web. In questo articolo abbiamo parlato in particolare del Traffico da Referral, cosa è il Referral e le principali definizioni ad esso collegate. Appare chiaro che indipendentemente dallo strumento che si usa per l’analisi dei dati, il Referral è uno strumento molto potente di diffusione del Brand e di aumento della fidelizzazione degli utenti/clienti. Aumentare il Traffico da Referral equivale ad aumentare il bacino di potenziali clienti. Il Referral Marketing è un processo che va pianificato e sviluppato in modo dettagliato, meglio se con il supporto di professionisti del settore. Speriamo che questo articolo vi sia stato utile, se vi è piaciuto o se avete dei suggerimento potete contattarci al link in fondo. Alla prossima!

Vota questo articolo!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

 

Sull’argomento ti interessa anche

COME AFFRONTARE IL RILASCIO DI WORDPRESS 5.0 E GUTENBERG

Torna a

SOLUZIONI WORDPRESS

Hai bisogno d’aiuto?

REALIZZA IL TUO SITO CON WEMAXE

oppure

CONTATTACI

Traffico da Referral in Google Analytics: significato e definizioni ultima modifica: 2019-01-04T16:16:55+00:00 da admin